Prevenzione Delle Allergie: Il Segreto è Nella Pancia. Della Mamma

Quando il bambino avrà 18-24 mesi, cercate di allontanare l’uso del ciuccio e del biberon ed iniziate l’uso di tazza e posate e ad una alimentazione solida. Evitate di bagnare il ciuccio o la tettarella del biberon con la vostra saliva: a molte sembrerà assurdo, ma vi posso assicurare che ho visto mamme “pulire” il ciuccio o la tettarella del loro figlio mettendoli in bocca. Non passate il ciuccio o la tettarella del biberon nello zucchero, nel miele o in altre sostanze dolci, perché possono causare gravi e dolorosissime carie. Lo smalto nei denti da latte è meno resistente, quindi la carie procede molto in fretta; ma basta osservare spesso i dentini dei bimbi e controllare se ci sono eventuali “macchioline”. La carie purtroppo può essere presente già nei bambini molto piccoli. Dovrete essere voi ad insegnargli i primi gesti: spazzolate i dentini con uno spazzolino adatto a lui, usando un dentifricio per bambini pari alla dimensione di una lenticchia.

L’allattamento al seno è importantissimo e va sostenuto per la buona salute e lo sviluppo armonico della bocca del bambino. Curate l’igiene delle bocca del bambino sin dai primi mesi di vita: dopo ogni pasto o almeno due volte al giorno, con una garzina umida, pulite delicatamente le sue gengive. Se i nostri consigli e suggerimenti vi hanno incuriosito, leggete anche gli altri articoli delle nostre categoria che trovate nella nostra Home. I maggiori benefici si registrano per le dermatiti e gli eczemi, ma anche allergie alimentari, asma e riniti allergiche mostrano un miglioramento comunque evidente, grazie al trattamento preventivo e precoce con i probiotici. Ringraziamo la dottoressa Rosa Taormina per la sua disponibilità e i suoi preziosi consigli. Assicuratevi che l’ambiente in cui vive il bambino sia sicuro (oggetti pericolosi e/o ostacoli che possono farlo inciampare) per evitargli traumi accidentali che potrebbero interessare denti e mascelle. Se si nota la presenza di carie, queste devono essere curate subito, perché possono provocare molto dolore al bambino e rovineranno i suoi denti futuri. Dobbiamo essere grati dei miglioramenti che sono stati fatti per la cura e la prevenzione dentale, molto lontani da quelli a cui ci avevano abituati da bambini.

Anche l’alimentazione va scelta con cura: tutto ciò che fa bene ai denti fa bene a tutto il corpo.

I bambini sotto i 7 anni devono essere sorvegliati almeno nella pulizia della sera. Pulite bene i dentini spazzolando dove mastica, quelli interni, sia sopra che sotto e anche il dorso della lingua: lo so, non sarà facile, dovrete avere molta pazienza! Fategli notare il piacere di avere una bocca fresca e pulita! Cercate di evitare cattive abitudini come “succhiarsi il dito” o “mangiarsi le unghie”, perché possono causare danni alla bocca e ai denti. Anche l’alimentazione va scelta con cura: tutto ciò che fa bene ai denti fa bene a tutto il corpo. Ancora oggi, in tutto il mondo, le patologie del cavo orale (carie, parodontiti, gengiviti) affliggono la popolazione: ecco perché è così importante imparare le “buone pratiche di igiene orale”, sin dalla primissima infanzia. Per quanto riguarda lo spazzolino sceglietene uno con setole morbide, perché quelle dure graffiano le gengive. L’articolo è solo informativo, perché Think Donna non offre trattamenti medici né fa diagnosi. Prima di metterlo a dormire dategli solo dell’acqua; inoltre ricordate sempre la regola principale: “Si va a letto con i dentini puliti”. Lasciate che sia presente quando vi lavate i denti; vi imiterà, anche solo per gioco.

  • Quando è consentita la deviazione dal normale percorso
  • Pomata per ustioni lievi
  • Dopo 10 chili si può cominciare a sistemare il seggiolino in senso di marcia
  • Identificare situazioni in cui c’è bisogno che l’adulto dia prima l’autorizzazione
  • Tenere le unghie corte ed usare lo spazzolino da unghie
  • Somministrare tisane o camomilla per facilitare l’addormentamento;
  • Compromissione della funzione renale
  • Formulazione non contiene parabeni, ftalati, fenossietanolo, bisfenoli A e S,

Ecco qualche piccola regola indirizzata soprattutto alle neo mamme, da adottare per garantire ai vostri bambini splendidi denti sani. I denti da latte, anche se cadranno, vanno curati ugualmente, includendo eventuali otturazioni ed estrazioni di denti morti: questo assicurerà la crescita sana della mandibola e dei futuri denti. In Italia circa il 20% dei bambini di 4 anni presenta carie, percentuale che raddoppia nei bambini di 12 anni. La nuova ricerca ha incrociato i dati di 15 studi sugli eczemi nei bimbi, 21 test su donne incinte, 8 lavori sull’asma sui ragazzi e ben 622 studi sugli effetti collaterali. In ogni caso, vanno utilizzate anche sui sedili posteriori. Programmate anche un timer, impostato sui due minuti, il tempo minimo necessario. Di solito il rischio maggiore si ha nei due anni successivi all’eruzione di ogni singolo dente. E nei probiotici, ovvero fermenti o batteri lattici, in grado di prevenire le maggiori allergie. Sì, si possono prevenire le allergie e con una strategia “semplice e rivoluzionaria”, affermano i 25 medici del mondo coinvolti in uno studio promosso dall’Organizzazione mondiale dell’allergia (Wao).